Google Analytics

Lettori fissi

venerdì 26 luglio 2019

INTERVISTA: Simone Corrieri vivere fra musica e poesia


PH: Simone Corrieri


 Simone sei Lucchese di nascita? Vivi a Lucca? Quando sei nato?

"Sono di Lucca e ci vivo. Sono nato il 15 Luglio 1977."

Sei impiegato nel settore cartario ma la tua vera passione è la scrittura e la musica, quando hai scoperto di avere questi talenti?

"Premesso che ci vorrà del tempo per verificare i miei talenti, per quanto riguarda la scrittura è una ispirazione istintiva che si è concretizzata in età matura sorprendendo anche me stesso, la musica invece mi ha sempre attratto fino da adolescente. Solo in seguito ho iniziato a trasporre le mie poesie in musica. L'ispirazione per la scrittura si è manifestata improvvisamente quando una sera ho sentito la necessità di scrivere di un mio sentimento malinconico, così è nata la prima poesia "Beata solitudine" a cui ne sono seguite altre."

PH: Simone Corrieri

Che tipo di formazione artistico musicale hai fatto o stai facendo?

"Sto formandomi sulla musica moderna e a livello pratico sto prendendo lezioni di canto moderno da due anni, per quanto riguarda la composizione dei testi ho partecipato a delle  master class di songwriting che mi hanno aiutato a definire la mia identità. Musicalmente parlando non suono strumenti e la mia formazione è da autodidatta, scrivere testi con le tecniche acquisite nei corsi mi ha aiutato ad avere orecchio musicale. Sicuramente parteciperò ad altri corsi di scrittura perchè è molto importante acquisire nuove conoscenze."

PH: Simone Corrieri

Nel 2014 inizi a scrivere poesie che sono pubblicate nel 2015 in un libro edito da edizioni Simple dal titolo "Tracce di me", ti chiedo da quale ispirazione sono nate?

"Le poesie nascono istintivamente dalle mie esperienze vissute in vari  ambiti, in base ai miei stati d'animo emozionali, il titolo del libro "Tracce di me" mi identifica perfettamente, ogni poesia è una traccia del mio vissuto."

PH: Simone Corrieri

Hai letto e fatto leggere ad attori le tue poesie accompagnandole con musica al pianoforte di giovani artisti, parlami di questa esperienza.

"Una esperienza che mi ha formato molto, ascoltando gli altri che recitavano le mie poesie ho imparato l'interpretazione, è una esperienza che riproporrò per far conoscere le mie future opere, non solo facendole interpretare agli altri ma anche interpretate da me stesso. Questo è stato un progetto che mi ha insegnato molto."

PH: Simone Corrieri

Tra il 2015 e il 2017 partecipi ad alcuni concorsi poetici, "L'ora di Barga" dedicata al Pascoli, questo segna una svolta nella tua carriera artistica, inizi a comporre canzoni partecipando a masterclass di songwriting tenuti da compositori affermati nel panorama musicale come Daniele Coro , Federica Camba ed Eric Buffatt . Nel 2017 il tuo primo singolo "Buon anno" con la musica di Luca Lencioni che ne farà una versione chitarra e voce, con questo brano partecipi al concorso musicale Nazionale "Fornaci in canto" dove inizi la tua esperienza con il canto. Puoi descrivermi questa esperienza? 
Cantare per te è un valore aggiunto alla tua espressione artistica? Cosa ti trasmette emozionalmente in più alla scrittura?

"Ti rispondo iniziando dall'ultima domanda, emozionalmente mi trasmette di più perchè affronti il pubblico e ti metti in gioco, il cantare è dare voce ad una emozione, già è emozionante quando si và in studio di registrazione, la seconda emozione è quando si cerca con la voce di trasmetterla al pubblico.Sicuramente cantare è un valore aggiunto, anche se io non nasco come cantante e quindi cerco di migliorarmi. L'esperienza di "Fornaci in canto" la ricorderò sempre perchè nonostante studiassi canto da poco ho voluto buttarmi e tentare questa esperienza senza avere la giusta preparazione al canto, portai la mia canzone che era una mia poesia trasformata in musica da Luca Lencioni un mio lettore che mi contattò per farmi ascoltare il pezzo, lui stesso mi ha consigliato di cantarla e a quel punto ho creato una nuova versione che non fosse copia della sua, la canzone l'ho mandata in concorso e anche se ho ricevuto delle critiche dal punto di vista vocale mi è servito comunque per salire sul palco e misurarmi con il pubblico e capire che con la giusta preparazione avrei potuto continuare ad esibirmi. 

PH: Simone Corrieri

Studi canto con il maestro Mattia Lenzi dell' Accademia musicale F.lli Gemignani di Altopascio (Lucca), continui a scrivere poesie e nel 2018 esce il tuo secondo libro libro di narrativa e poesia , dal titolo "Niente è impossibile", edito da Simple, scritto con la collaborazione di Davide Contrucci con il quale incidi anche il singolo "Neve", come nasce questo progetto editoriale e discografico che ha come valore aggiunto l’integrazione e l’accettazione della disabilità?

"Il progetto musicale è nato da Davide Contrucci che mi vide in TV durante un audizione del 2017, mi chiese se ci potevamo conoscere e se potevo aiutarlo a scrivere una canzone, la collaborazione si è trasformata in amicizia e poi gli ho chiesto io di scrivere un libro insieme, la sua  disabilità non è stata un limite per me anzi mi ha stimolato a dare di più e lui  brillantemente si è esibito con me sui palchi, lanciando un forte messaggio di speranza e di integrazione dimostrando praticamente che con la volontà si può superare qualunque barriera, il titolo del libro "Niente è impossibile" mette pienamente in evidenza questo concetto più del brano "Neve" che comunque abbiamo cantato assieme."

PH: Simone Corrieri


Hai in atto un progetto ambizioso, che è già iniziato con la scrittura di testo e musica del singolo "Maghi e Profeti" uscito a Giugno 2019 acquistabile su tutti i digital store. Parlami del progetto.


"Maghi e Profeti" è un singolo di un progetto proiettato nel 2020 più ampio. Il brano analizza l'attuale situazione politica del pianeta e in modo ironico ipotizza che ci vorrebbero dei maghi e profeti per risolvere le situazioni. Con la collaborazione di Mattia Lenzi mio maestro che è anche pianista stò scrivendo diversi brani e melodie che potrebbero divenire insieme a "Maghi e Profeti" un album nella prossima primavera."

Con "Maghi e Profeti"  partecipi alla rassegna musicale "Lupinaio Summer Fest" che si svolgerà presso la bellissima struttura "Il lupinaio" nella categoria cantautori il 28 Luglio 2019, ti senti pronto per affrontare questa nuova sfida?

"Mi sento pronto perchè ho la certezza di esibirmi con una canzone che conosco molto bene e mi da sicurezza. Sono comunque emozionato ma mi piace l'idea di  esibirmi dal vivo."

Seguite Simone Corrieri sui canali social:






Nessun commento:

Posta un commento